MILAN FASHION WEEK: 2nd and 3rd day

ANTONIO MARRAS
Imagine a home with sofas, rugs, pillows, and walls painted as if in a harem. There are paintings and books all over. Amidst the voices, noises, and laughter, someone is reading or painting, while another sews, embroiders, draws, takes photographs, writes, or rummages through left-over yarn. I’m talking about Antonio Marras location.  Fabrics that are seemingly very different are, due to an absurd alchemy, combined and blended to tell a story about
city life.  They are then rearranged and used with country elements to narrate tales about the country. Vintage menswear jackets in tweed and Prince of Wales checks are brought back to life in a fresher, new version, assembled together and embellished with rustic embroidery. Friends enjoy playfully separating, rearranging and combining
roses, beading, and lace. They recreate new figures through contrasts of dark and light, kaleidoscopic rainbows of SWAROVSKI ELEMENT crystals. A collection that speaks for itself, just like a book, page after page it involves us more and more.


Dopo avervi mostrato l’outfit indossato durante il secondo giorno di Fashion Week è arrivato il momento di parlare delle sfilate di quella giornata e quelle del terzo.

Immaginate una casa con divani, tappeti, cuscini, pareti dipinte come un serraglio, quadri e libri ovunque: fra voci, rumori e risate, chi legge o dipinge, cuce, ricama, disegna, fotografa, scrive, rovista tra avanzi di lana. Sto parlando dell’ambientazione della sfilata di Antonio Marras. Tessuti in apparenza distanti tra loro per un’assurda alchimia si accoppiano, si accordano e raccontano la vita in città. E ancora, scomponendosi e ricomponendosi, si fondono con elementi country e raccontano storie di campagna. Giacche vintage da uomo in tweed e Galles riprendono vita, ne vivono un’altra più fresca, più nuova, assemblate insieme e arricchite da ricami raccolti nei campi.
Amiche che si divertono: frantumano, scompongono, mescolano rose, perle e pizzi. Ricreano nuove figure in un gioco di fughe, caleidoscopici arcobaleni di cristalli SWAROVSKI ELEMENTS, di luci, di incastri in cui esprimono se stesse. Una collezione che si racconta da sola, proprio come un libro che, pagina dopo pagina, ci coinvolge sempre di più.



 

ANTEPRIMA
Anteprima for Fall/Winter 2013-14 offers a collection inspired by the elements of nature. The universe of colors like navy, khaki, olive, gold and red meets the world of texture such as cashmere, python, wool and wire sparkling giving life to the universe of us women who want to explore the contrasts between sweet dress and details.
The shoes are stylish as ever with the addition of some fringed boots and as far as the bags are elegant with soft structures.
As you can see I also had the chance to go in the backstage and I have to admit that the behind the scenes moments are one of my favorite part of the entire Fashion Week! Here are the pictures 🙂
Anteprima per l’autunno/inverno 2013-14 propone una collezione ispirata agli elementi della natura. L’universo dei colori, navy, khaki, oliva, oro e rosso si incontra con l’universo delle texture, cashmere, pitone, lane e fili scintillanti dando vita all’universo di noi donne che vogliamo esplorare i dolci contrasti degli abiti e dei dettagli. 
Le calzature sono come sempre raffinate con l’aggiunta di qualche stivaletto frangiato e per quanto riguarda le borse sono eleganti con strutture soffici.
Come potete vedere ho anche avuto la possibilità di andare nel backstage della sfilata e devo ammettere che i momenti dietro le quinte sono una delle parti che preferisco dell’intera Fashion Week! A voi le foto 🙂

AIGNER
Aigner fashion show has become an annual appointment for me, the designer is always able to renew itself every season and every time is like discovering a new brand. The collection for autumn/winter 2013-14 is characterized by large volumes, large mink coats and jackets with cap in technical fabric with shiny finishing, garments with perfect fit and rigorous.
Evening dresses from the classic silhouette but extremely feminine come together to build a fascinating symbiosis. The Cybill bag, the new edition of “Evi Bag”, is a must-have and it is the bridge between tradition and the latest trends in fashion.

La sfilata di Aigner è diventata ogni anno un appuntamento fisso, lo stilista è sempre in grado di rinnovarsi stagione dopo stagione e ogni volta è come andare alla scoperta di un nuovo brand. La
collezione per l’autunno/inverno 2013-14 è caratterizzata da grandi volumi, ampi cappotti in visone e giacche
con cappuccio in tessuto tecnico con finiture luccicanti, capi dal fit perfetto
e rigoroso. Abiti da sera dalla silhouette classica, ma estremamente femminili
vanno insieme a costruire una simbiosi affascinante. 
La borsa
Cybill, nuova edizione della “Evi Bag” è un must-have ed è il ponte tra la tradizione e le ultime tendenze della moda.
 Grande importanza
data anche ai tessuti, a partire dal pizzo, opaco e in qualche modo ruvido o
delicato e morbido con finitura in metallo, tessuti soffici e stampe floreali con
un appeal moderno che pervade l’intera collezione. 



Advertisements

14 responses

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: