MILAN FASHION WEEK: 1st day

N° 21

Here we are talking about my first day of Milan Fashion Week where I attended Paola Frani, Angelo Marani, Simonetta Ravizza and N° 21 fashion shows and some presentations about whom I will talk later!
I want to start saying that this Fashion Week I decided not to do photos with the camera but with my iPhone and then post them live on social networks and the videos on VideofyMe, in any case, thanks to those official photos who are sent by brands I can show you my favorite outfits, don’t you agree?
Let’s start with the one I liked the most, N° 21, where Alessandro dell’Acqua plays this time with the taste of the opposition, which has always been his initials that in this collection the wants they become drastic. Precious and rough, day and night, exhausted and rough mix and overlap creating a versatile line and to wear at any time of the day. Accessories are a key point of the collection, especially the penny loafer with the heel covered with crystals and ladylike clutch with chain straps, nothing short of amazing! As for the color palette was mainly composed of beige, camel, white, blue and some dissonant touches of metal.



Eccoci con il resoconto della prima giornata di Fashion Week dove ho partecipato alle sfilate di Paola Frani, Angelo Marani, Simonetta Ravizza e N° 21 più alcune presentazioni di cui vi parlerò più avanti!

Inizio col dirvi che da questa Fashion Week ho deciso di non fare quasi più le foto con la reflex se non con l’iphone per poi postarle live sui social network ed i video per VideofyMe, in ogni caso grazie a quelle ufficiali che vengono inviate dai brand riesco a farvi vedere i miei outfit preferiti, siete d’accordo?
Partiamo da quella che ho apprezzato di più, N° 21, dove Alessandro dell’Acqua gioca anche questa volta con il gusto delle contrapposizioni, che è da sempre la sua sigla, e in questa collezione le vuole acutizzare fino a farle diventare drastiche. Prezioso e ruvido, giorno e sera, estenuato e scabro si mescolano e si sovrappongono dando vita a una linea versatile e da indossare a qualsiasi ora della giornata. Gli accessori sono un punto fondamentale della collezione, soprattutto i penny loafer con il tallone ricoperto di cristalli e le clutch ladylike con le tracolle a catena, a dir poco stupende! Per quanto riguarda i colori la palette era composta soprattutto da beige, cammello, bianco, celeste e tocchi dissonanti di metallo. Adoravo già lo stile di Alessandro dell’Acqua e ne ho avuto la conferma partecipando alla loro sfilata, una delle più belle della Fashion Week.



SIMONETTA RAVIZZA

Simonetta Ravizza for the autumn/winter 2013-14 creates a collection where the must is as always the fur that is interpreted as a versatile piece for both day and the evening thanks to the various models and colors available. Linear forms are enriched by the value of the details, the tones are mainly natural with a touch of color and of course couldn’t miss the accessories such as big bags, clutch and fur bags. A collection that is based on the game of overlays of the various materials and creating, in this way, outfits able to make unique every single day.


Simonetta Ravizza per l’autunno/inverno 2013-14 crea una collezione dove il must è come sempre la pelliccia che viene interpretata come capo versatile sia per il giorno che per la sera grazie ai vari modelli e colori disponibili. Le forme lineari sono impreziosite dal valore dei dettagli, i toni sono principalmente naturali con qualche tocco di colore e non potevano ovviamente mancare gli accessori come le maxi borse, le clutch e i bauletti in pelliccia. Una collezione che si basa sul gioco delle sovrapposizioni dei vari materiali creando, in questo modo, outfit in grado di rendere unica ogni singola giornata. 

ANGELO MARANI

Now let’s talk about Angelo Marani who tried to turn every road of the new collection in one piece, pure exaltation of the feminine form. The perfection of the silhouette is accentuated by the pure white of the suits, the cashmere jackets that tightens the waist and clothes with sensual openings on the back. About the accessories douldn’t miss the two-tone ankle boots with heel wrapped in a spiral of skin and jewelry with stones. The details that struck me the most? The spades of the playing cards printed on and pull the more elegant dresses.


Passiamo ad Angelo Marani che ha cercato nell’essenziale la strada per trasformare ogni modello della nuova collezione in un pezzo unico, pura esaltazione delle forme femminili. La perfezione della silhouette è messa in risalto dal bianco totale del nuovo tailleur, dalla giacca in panno di cashmere che stringe il punto vita e dai tagli degli abiti con sensuali aperture sulla schiena. Per quanto riguarda gli accessori non mancheranno i tronchetti bicolore con tacco avvolto da una spirale di pelle, i bijoux con pietre e le borse in cavallino stampato. I dettagli che mi hanno colpita di più? Il picche delle carte da gioco stampato sui pull e gli abiti più eleganti.

PAOLA FRANI

The Paola Frani woman is a sophisticated woman like a mutant flower, contemporary and modern that charms and seduces. A woman of light and intense colors such as the cities that she passes through. After this philosophical introduction the next Paola Frani collection for autumn/winter 2013-14 closes in a range of colors, starting from whites and blacks.. The geometric order is disrupted by the roses pattern, the black coat is enriched with lace and the stylized red flowers are used as building blocks of the decoration.
This collection as something more than the others, like an exotic flower that fascinates many of us, but only a few have perceived the existence.



La donna di Paola Frani è una donna lussureggiante e sofisticata come un fiore mutante, contemporanea e moderna che incanta e seduce. Una donna di luci e di colori intensi come le città che attraversa. Dopo questa introduzione al quanto filosofica la prossima collezione di Paola Frani per l’autunno/inverno 2013-14 si chiude in una gamma cromatica che, partendo dai bianchi e neri, sboccia nel rosso scarlatto e amaranto proprio nei capi che ho apprezzato di più. L’ordine geometrico viene scardinato dalla stampa rose, il giaccone in panno nero si arricchisce di pizzi a intaglio e i fiori rossi stilizzati vengono usati anche come singoli elementi a decoro. 
Una collezione come qualcosa di sempre più unico, come un fiore esotico che affascina molti, di cui pochi percepiscono l’esistenza.

Advertisements

20 responses

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: